Servizio trasporti ed onoranze funebri - tel. n° 0383.41310

Responsabile servizio
P.I. Domenico Buscone
Capo servizio
Fabrizio Fiamberti
Via F. Cavallotti, 1 - Voghera Reperibilità 24 ore su 24

Lunedì dalle 8.30 alle 12.30
e dalle 14.00 alle 17.30

Dal martedì al venerdì dalle 8.00 alle 12.30
e dalle 14.00 alle 17.00

Sabato dalle 8.00 alle 12.30

Sabato pomeriggio e domenica a chiamata

Servizi offerti

  • trasporto delle salme nel territorio del Comune di Voghera con il diritto di privativa, fuori dal Comune in concorrenza con terzi;
  • commercio al minuto di cofani funebri in legno ed in zinco;
  • commercio piante, prodotti e composizioni floreali in tutte le possibili forme;
  • organizzazione delle esequie o di altre forme di omaggio ai defunti, precedenti o susseguenti la sepoltura;
  • stampa, con qualsiasi mezzo effettuata, di avvisi funebri e loro diffusione negli appositi spazi;
  • furgoni per il trasporto dei fiori;
  • pubblicazione di necrologi e partecipazioni;
  • vestizione della salma e altri trattamenti richiesti dai famigliari;
  • fornitura al pubblico di servizi di previdenza funeraria o altra analoga attività

Norme da seguire in caso di evento luttuoso

Se il decesso avviene in abitazione o in case di cura è necessario chiamare il medico curante che ne accerta le cause e redige un certificato "SCHEDA ISTAT".

Successivamente occorre provvedere ad alcune operazioni che possono comunque essere eseguite da Asm:

  • denunciare all'Ufficio di Stato Civile del Comune il decesso (con i dati anagrafici ed il codice fiscale della persona deceduta) fornendo il certificato rilasciato dal medico che ha attestato il decesso;
  • avvisare il medico necroscopo, che dopo 15 ore dal decesso, dovrà procedere all'accertamento della morte e rilasciare l'apposito certificato necroscopico;
  • consegnare il certificato necroscopico all'Ufficio di Stato Civile ai fini del rilascio del permesso di seppellimento.
  • Se il decesso avviene presso il presidio ospedaliero della città occorre espletare sempre le suddette operazioni; il primo accertamento verrà eseguito dal medico della struttura sanitaria.
  • Nessun cadavere può essere racchiuso in cassa, nè essere sottoposto ad autopsia, o trattamenti conservativi, nè essere inumato, cremato, tumulato prima che siano trascorse 24 ore dal momento del decesso; in caso di morte improvvisa l'osservazione deve essere protratta sino a 48 ore.
Menù