Teleriscaldamento: Ragioni che hanno portato alla scelta di costruire una centrale di cogenerazione e teleriscaldamento

Le ragioni che hanno portato ASM alla scelta di costruire una centrale di cogenerazione e teleriscaldamento sono diverse, ma prevalentemente sono di carattere economico ed ecologico/ambientale e si inseriscono nel nuovo contesto energetico in particolare con riferimento alla legge di liberalizzazione dell’energia elettrica (D.Lgs. 79/99 , “Decreto Bersani”).

Il vantaggio ecologico degli impianti di cogenerazione e teleriscaldamento è documentato anche dalle indicazioni fornite dall’AIRU (Associazione Italiana Riscaldamento Urbano): nelle città ove, nel 1998 era già presente il servizio, le emissioni di NOX sono state il 44% rispetto alle emissioni che si avrebbero avute in caso di riscaldamento a mezzo di impianti convenzionali, mentre l’SO2 è stata solamente il 6,7%.

Per meglio comprendere il beneficio ecologico basti pensare che con il teleriscaldamento si andranno a sostituire tutte le centrali termiche convenzionali a metano ,gasolio, olio combustibile a vantaggio di un’unica fonte di calore che in materia di emissioni nocive è strettamente controllata (monitoraggio in continuo dei gas emessi in atmosfera) nonché rigidamente vincolata dalle prescrizioni imposte dal Ministero dell’Ambiente e dalla Regione Lombardia.

Per quanto riguarda invece il vantaggio economico, per un impianto di cogenerazione e teleriscaldamento il costo dell’energia autoprodotta (elettrica e termica) è certamente inferiore al costo che si avrebbe producendo separatamente le stesse a mezzo di impianti convenzionali.

Menù